Cosa vedere a Serra, provincia di Valencia

Nuovo paesino di Valencia che siamo già riusciti a visitare. Serra è in provincia di Valencia e proprio come Náquera si trova nella comarca del Campo de Turia. Si trova proprio al confine, considerate che ha un confine con Segorbe, in provincia di Castellón. Ogni anno attira moltissimi turisti perché quello bellissimo paese si trova proprio sul versante meridionale del Sierra Calderona, parco naturale valenciano molto amato.

Un municipio piccolo, che conta poco più di 3.000 abitanti. Le case e le poche attività commerciali si posizionano sulle tortuose strade, quasi tutte in pendenza. La vegetazione circostante è formata prevalentemente di pini e rosmarino. Una vacanzina a Serra non vi preclude la possibilità di vedere altri luoghi caratteristici. Confina infatti con Gátova, Olocau, Bétera, Náquera, Torres Torres, Puebla de Vallbona, Segart e Segorbe.

Cosa fare e vedere a Serra

Le cose da vedere a Serra comunque non mancano! Vanta alcuni siti archeologici come il Salt del Riu, risalente all’età del bronzo. Dei vecchi insediamenti arabi possiamo vedere un castello arabo in rovina, mentre dei resti romani, sono alcune ceramiche.

Muovendovi nell’entro terra e perciò discostandovi un po’ dal centro abitato, potete vedere in primavera terreni coperti da stupendi ciliegi in fiore. A maggio si tiene l’importante Sagra della Ciliegia. Coltivano comunque anche uva e olive. Il comune di Serra inoltre è molto attento alle esigenze dell’ambiente e infatti dal 2011 ha iniziato a utilizzare l’energia sostenibile, migliorare il lavoro agricolo e proteggere le risorse forestali.

Il castello del Serra ormai in rovina.

Non dimentichiamoci infatti che il Serra è stato vittima di numerosi incendi. Nel 2004 venne appiccato il fuoco intenzionalmente 1 andò bruciato 1 ettaro di macchia mediterranea. Nello stesso anno ma in un altro periodo, bruciarono 600 metri di pineta.

Un’attrazione tipica di Serra è la Cartuja de Portaceli, un monastero cattolico eletto oggi bene di interesse culturale. Un’origine gotica ma il suo stile finale è il neoclassico. Contiene un acquedotto in disuso e quattro chiostri.

C’è poi il castello del Serra, lo raggiungete in circa 1 ora e mezzo di cammino. Come potete vedere dalla nostra foto ormai è in rovina, ma è comunque molto bello da vedere e il paesaggio che potete assaporare per raggiungerlo, fa si che ne valga davvero la pena!

Credit Photo (prima immagine in copertina): Pacopac – Wikipedia

Add Comment