15 consigli per imparare lo spagnolo

15 consigli per imparare lo spagnolo

Ho raggruppato in questo articolo 15 validi suggerimenti per imparare lo spagnolo in fretta e senza limiti di tempo. Provateli tutti, escludete quelli che proprio non vi portano da nessuna parte e insistete con gli altri. Ognuno di voi troverà con il tempo il proprio metodo.

Ricordatevi che per imparare una lingua straniera vi occorrono 5 ingredienti: motivazione, costanza, pratica, studio teorico e comprensione del testo (ascolto e lettura). I primi tre dipendono soprattutto da voi, occorre capire quanta motivazione avete per portare avanti con costanza la pratica della lingua. Anche per la pratica però, come lo studio teorico e la comprensione del testo dovete trovare il tempo. Almeno 30 minuti tutti i giorni!

15 consigli per imparare lo spagnolo

Qui sotto vi propongo 15 punti su cui dovete lavorare se volete imparare una lingua straniera.

1. Cosa vi motiva?

Perché desiderate imparare lo spagnolo? Cosa vi spinge a studiarlo? Forse volete trasferirvi in Spagna, in Perù o in Argentina. Oppure state programmando un lungo viaggio in un paese dove la lingua madre è lo spagnolo. Magari ci vivete già in uno di questi posti e a causa del vostro spagnolo poco fluente fate difficoltà a stringere nuove amicizie.

Potreste avere tanti altri motivi per desiderare di impararlo. Un partner spagnolo, la prospettiva di un nuovo lavoro dove è richiesto o la semplice voglia di confrontarvi con voi stessi e dimostrarvi che si, potete farcela.

La motivazione però dovete alimentarla. Magari vi motiva vedere i vostri progressi quando uno spagnolo vi capisce sempre meglio o voi lo capite ogni giorno di più. Potete trovare la motivazione parlando con altre persone che lo studiano, discutendo con loro dei successi e delle difficoltà. Oppure può essere fonte di ispirazione leggere storie di chi è riuscito da adulto a imparare velocemente e bene una o più lingue straniere.

2. Siate costanti

Così come non imparate a disegnare bene allenandovi 10 minuti al mese, non pensate di imparare lo spagnolo studicchiando qualche parola qua e là quando avete un paio di minuti liberi. Ritagliatevi del tempo per studiarlo. Se c’è il punto uno, cioè la motivazione, vedrete che l’appuntamento fisso con lo studio dello spagnolo non lo salterete per nulla al mondo!

Per qualcuno però è un po’ più difficile riuscirci, perciò costringetevi anche quando non avete alcuna voglia di studiare a farlo. Tutte quante le abitudini che oggi vi appartengono lo avete grazie alla costanza di ripetere giorno dopo giorno la medesima azione. Perché con lo studio delle lingue straniere dovrebbe essere diverso?

3. Adattate i vostri interessi alla nuova lingua

Perfetto, avete la motivazione e la costanza. Però vi annoiate a morte quando studiate lo spagnolo e il vostro cervello va in stand-by. Studiate ma non vi concentrate affatto. Date la responsabilità del vostro (momentaneo) insuccesso alla scarsa memoria. Altrimenti perché dopo 1 ora di studio ricordate si e no due parole?

Scommetto però che ricordate a memoria le canzoni dei vostri cantanti preferiti, sapete un centinaio di ricette a memoria e vi ricordate per filo e per segno le nozioni apprese in quel libro che vi spiega come coltivare piante perfettamente. Il perché è semplice, sono argomenti che vi appassionano.

Iniziate allora a guardare video, leggere libri e riviste in spagnolo su quelli che sono i vostri hobby. Una tecnica semplice che vi aiuta a restare concentrati su ciò che state leggendo.

4. Memorizzate le parole semplici

Ok, dovete mettervi lì e studiare perché leggere e basta non vi serve se non conoscete nemmeno una parola di spagnolo. Allenatevi con il vocabolario, fate un elenco delle parole semplici che usate quotidianamente e traducetele.

L‘elenco portatelo sempre con voi perché se su due pieni vi vengono in mente i classici “come stai” “ciao” “buon appetito” e poco altro, quando vi trovate a parlare con gli altri usate tutta una serie di parole completamente diverse ma di uso comune, assolutamente necessarie per imparare una lingua. Potete individuarle già all’interno di questo articolo se lo leggete nell’ottica di individuare le parole più comuni della lingua italiana.

5. Concentratevi sulle frasi e non sulle parole

Ok, vi ho appena consigliato di imparare lo spagnolo memorizzando le parole di uso comune. È uno step importante ma dovete simultaneamente usarlo con questo punto, cioè quello di concentrarvi sulle frasi in lingua spagnola. Partite sempre da quelle di uso comune, pensate a una conversazione superficiale che potreste fare con un vostro collega di lavoro con il quale non siete particolarmente in amicizia.

Le parole da sole servono per conoscere il significato ma poi dovete essere capaci di inserirle in un contesto, una frase strutturata. Altrimenti non potete conversare con nessuno. Si parte dalle frasi semplici per spostarsi un po’ alla volta verso quelle più complicate e profonde (parlare di politica, di religione, aspirazioni personali etc).

6. Ascoltate, cantate e traducete canzoni

A chi non piace la musica alzi la mano. Bene, cercate allora un paio di cantanti spagnoli che vi piacciono. Ascoltateli il più possibile, cantate anche voi con loro. Non importa se sbagliate la pronuncia, dovete allenarvi e man a mano la apprendete e la migliorate. Per non farle restare parole vuote senza alcun significato per voi, spendete un po’ di tempo a tradurle. Vi accorgerete tra le altre cose che riascoltandola, le parole le sentite molto più scandite.

7. Leggete libri per bambini, riviste e articoli online

Semplicemente leggete il più possibile. Magari non è il caso leggere riviste di medicina (almeno che non sia questa la vostra passione) o comunque testi troppo specialistici. Prendete favole, libri per bambini, riviste di gossip e qualche articolo online semplice e non tecnico.

Il vostro personale vocabolario di spagnolo si amplierà giorno dopo giorno. In realtà questo punto si collega bene a quello di far combaciare lo studio dello spagnolo con una vostra passione. Leggete tutto ciò che riguarda il vostro hobby ma sempre in lingua spagnola.

Un piccolo appunto. Tutto ciò che ho detto fin’ora e quanto dirò dopo non dovete vederli come step da seguire uno alla volta, non è una to do list lavorativa dove cancellate una voce quando l’avete svolta. Dovete portare avanti questi punti in modo simultaneo. Non dico tutti e 20 alla volta e ogni giorno ma dedicate un po’ di tempo alla lettura, un po’ alla ricerca di frasi semplici, all’ascolto della musica, allo studio dei verbi e così via…

8. I verbi, croce di molti e delizia di pochi

Credo che quasi ognuno di noi ricordi lo studio dei verbi a scuola come un momento buio della vita. Studiare i verbi è incredibilmente noioso, è vero. Il mio consiglio è di non dedicare più del 20% del tempo che decidete di spendere per imparare lo spagnolo a questo punto, però dedicateglielo. Partite con i verbi comuni. Senza dubbio il verbo essere. Ma anche andare, fare, dare, pensare… Studiateli e coniugateli. Un po’ alla volta e senza fretta.

9. Studiate le regole base

Coniugare i verbi è parte di questo punto ma ho preferito trattarlo a parte perché i verbi sono un po’ demonizzati e inoltre sono tanti, è uno studio lungo (vi accorgerete però che, proprio come nell’italiano, se imparate alcune regole di base riuscite a memorizzarli molto più in fretta!).

Tra le regole di base troviamo gli articoli determinativi e indeterminativi per esempio, i pronomi personali, i pronomi possessivi e via così.

10.Traducete qualsiasi cosa

Siete al supermercato a fare la spesa e avete davanti il burro. Come si dice in spagnolo? E le zucchine? I cetrioli? Il porro? Lo stesso quando siete a lavoro, a comprare oggetti per la casa o vi trovate per strada a camminare. Ogni cosa che vedete ha (ovviamente) un corrispettivo spagnolo. Scoprite qual è e imparatelo.

11. Fate pratica con un madrelingua

Se non vivete in un paese ispanico è difficile avere a che fare con dei madrelingua ogni giorno. Per questo vi consiglio di prendere in considerazione anche un breve trasferimento all’estero con lo scopo di imparare la lingua o almeno programmare una serie di viaggi nei posti dove si parla spagnolo.

Fare queste cose però richiede un bel po’ di soldi. Se non potete investire adesso in viaggi all’estero, allora sfruttate il potere di internet. Esistono diversi gruppi creati con lo scopo di aiutare le persone a imparare una lingua. Potete far amicizia con madrelingua spagnoli e parlare un po’ con loro. Cosa ne ricavano loro? Tu impari lo spagnolo parlando con uno spagnolo che invece è interessato ad apprendere l’italiano!

12. Fate viaggi nei posti dove lo parlano o trasferitevi li per un periodo

Come dicevo prima è il modo migliore per imparare una lingua. Ogni giorno avrete a che fare con la lingua spagnola e con qualsiasi persona dovrete sforzarvi di parlare in spagnolo. Sicuro che non è l’aria del Paese a darvi ispirazione, per apprendere la lingua dovete uscire e dialogare.

Se potete sfruttare questa opportunità, fatelo. Un suggerimento? Cercate di pernottare in case condivise, AirBnb è utile allo scopo, oppure negli ostelli. Sono posti che vi permettono sin da subito di allenarvi nello spagnolo perché immediatamente entrate in contatto con gente del posto.

13. Va bene la pronuncia ma…

La pronuncia è sicuramente importantissima ma non focalizzarvi a pronunciare benissimo 5 parole se nello stesso lasso di tempo avreste potuto impararne 50 con una pronuncia non ottimale. Migliorate sotto questo punto di vista un po’ alla volta, ascoltando film in spagnolo, musica in spagnolo e soprattutto, parlando in spagnolo il più possibile!

14. Non abbiate paura di sbagliare

Lo sbaglio viene punito. A lavoro, a scuola e nella vita. Siamo abituati così, la nostra cultura ci ha insegnato che sbagliare è un male. Ecco che, prima di commettere un errore, preferiamo restare immobili. Non aprir bocca.

Sappiate che l’errore più grosso è questo perché se vi allenate a parlare e scrivere in spagnolo è normale fare errori, anche molto grossi, soprattutto all’inizio. Ma solo così potete correggervi ed apprendere lo spagnolo veramente. Nessuno vi condannerà e al massimo, se tirate uno sfondone date motivo al vostro interlocutore di farsi due risate. Poi la cosa finisce lì.

15. Seguite un corso di spagnolo

Non credo che sia la soluzione definitiva ma sicuramente può esservi di aiuto. Almeno per me lo è stato. Con un corso potete:

a) Apprendete le parole un po’ alla volta (i corsi sono strutturati in modo da partire dalle basi ed aumentare un po’ alla volta la difficoltà)

b) Imparate subito a inserirle in un contesto

c) Visto che magari ci spendete qualche euro, siete motivati a seguirlo

d) Vi aiutano a conoscere la pronuncia parola per parola

e) Vi offrono nozioni teoriche importanti sempre seguendo una logica di difficoltà graduale.

.f) mettono a disposizione comprensioni del testo ed esercitazioni

Add Comment