Bioparc di Valencia, animali e informazioni utili

Escursioni a Valencia è un blog realizzato sulla base delle nostre esperienze personali. Girando per la Comunità Valenciana ci capita di vedere luoghi belli e tutti da raccontare. Cerchiamo dunque di fornirvi informazioni quanto più dettagliate e desideriamo farvi conoscere posti che ancora non avete visitato. Oltre le escursioni, ci piace ogni tanto parlare delle cose tradizionali da fare in città. Quindi ci sembra doveroso parlare quest’oggi del Bioparc di Valencia!

Andare al Bioparc resta infatti una meta importante della città in cui viviamo ed è un modo fantastico per passare il proprio tempo libero. Insomma, tutti voi almeno una volta dovreste vederlo. Noi ci siamo stati due volte e ognuna di queste si è rivelata una giornata speciale. Al suo interno vi sono animali bellissimi come i lemuri, le giraffe, le iene, gli elefanti e non solo.

Il Bioparc è suddiviso in tre aree (Madagascar, Africa Equatoriale e Savana), una volta dentro potete farvi un bellissimo tour alla scoperta degli animali presenti. Il percorso è ben studiato e se seguite il vostro itinerario (all’ingresso vi danno la mappa) non vi accorgerete neppure di essere nel parco.

Giraffa

Abbiamo avuto l’occasione di scattare molte foto e naturalmente le condividiamo con voi. Non vi sono gabbie o recensioni a vista (fatta eccezione per i vetri che contengono i gorilla, i leoni…), infatti gli animali sembrano vivere liberi in natura. La prima impressione è che possano uscire da un momento all’altro dall’area a loro dedicata. Alcuni animali come i lemuri (tra i primi che potete vedere) vivono sopra gli alberi di lato ai sentieri dove le persone camminano. Il Bioparc è un luogo molto sicuro e tutto è gestito bene, le specie pericolose sono ovviamente tenute separate dall’uomo e anche quelle più a contatto con i visitatori, restano nei propri spazi.

Cosa vedere al Bioparc di Valencia

Il Bioparc di Valencia si trova vicinissimo al Jardì del Turia (nell’estremità Nord). Questo giardino zoologico dispone di un grandissimo parcheggio. Proprio qui potete lasciare il vostro mezzo, con soli 5€ avete diritto a rimanerci fino a chiusura. Quindi todo el dia se volete! L’ingresso del biglietto per due persone adulte sfiora i 50€. Un prezzo non poi così alto se pensate alle attrazioni che vi sono al suo interno.

Vogliamo specificare che sono presenti distributori dove comprare bibite e locali dove fermarsi a mangiare (immaginate bene che i prezzi non sono particolarmente abbordabili). Oltre che il negozio di souvenir posto proprio prima di uscire, dovete attraversarlo obbligatoriamente. Ovviamente se andate con i bambini preparatevi perché potreste spendere molto di più. Per esempio le foto ricordo fatte all’ingresso con il finto gorilla, sono vendute quanto lasciate la struttura.

Il viaggio inizia nella zona del Madagascar, questa è attualmente in espansione. Infatti la scelta di animali non è così vasta. Vedrete subito i bellissimi lemuri, eccoli nella foto qui sotto.

Non sapevamo che erano sopra di noi, infatti proprio all’entrata avevamo trovato due addetti che ci indicavano di guardare in alto. Altrimenti con buone probabilità non li avremo notati. L’area è ricca di questi animali e sono piuttosto tranquilli. Noi non gli abbiamo neppure sentiti, nonostante li stessimo fotografando.

Ricordatevi di non usare il flash e di non dar loro da mangiare, questo vale per ogni animale presente (in tutti i parchi o zoo del mondo). Continuando per il nostro tour ci siamo imbattuti in moltissime specie animali. Come i Fenicotteri rosa, il Tantalo beccogiallo (uccello africano), i fossa, quest’ultimi sono dei predatori che possono raggiungere i 10 chilogrammi di peso, etc.

L’intero parco è bellissimo e riproduce fedelmente i principi dello zooimmersione. Vi permette di vivere un’esperienza del tutto originale, un incontro molto ravvicinato con specie inserite in un contesto naturalistico simile a quello reale.

Considerate che il Bioparc ospita anche le specie botaniche dei rispettivi habitat. Quindi avrete modo di vedere piante uniche nel loro genere, un po’ come la foresta di baobab. Un’area dove risiedono gli elefanti africani. Vi mostriamo subito una foto, così da avere un assaggio di cosa vi aspetta quando andrete a visitare il parco!

Naturalmente non stiamo a elencarvi tutte le specie animali presenti, sono davvero tantissime! Possiamo dire però che l’intero giro si dimostra più che soddisfacente, vista la varietà di creature e piante disponibili. E’ presente anche un’area dedicata ad alcune specie marine. Comunque i momenti migliori sono stati quelli in cui abbiamo visto i rinoceronti con le zebre. Tuttavia, anche le giraffe sono state emozionanti visto che si sono avvicinate a noi in modo impressionante. Infatti ci è scappato anche un bellissimo video. Non sono mancate le occasioni per sorprendere i gorilla, o i leoni che si leccavano e crogiolavano al sole.

All’incirca il tour, se non vi fermate a mangiare nei vari punti di ristorazione, dura da un’ora e mezzo a due ore. Vi lasciamo adesso alla gallery, con alcuni dei nostri scatti!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *